Clicca per stampare

GIFTED KIDS: SONO ECCEZIONALI MA STANNO MALE

gifted KID

deviSapereChePiccolo

"Sono  Minori plusdotati, sono eccezionali ma stanno male".
Sono in 400.000 in Italia. Lo dice l'Istituto di Ortofonologia  (IdO).
Si parlerà di loro il 18 ottobre a Roma, grazie al seminario promosso  (IdO) nell'Aula Magna dell'Istituto comprensivo Regina Elena in Via Puglie 6, dalle 9 alle 18.

Qualcuno di voi riconoscerà senz'altro in questa news alcuni dei tratti che caratterizzano i minori di questa generazione e che in molte occasioni ci hanno fatto sentire inadeguati come genitori, nonni o docenti.
- Vanno bene a scuola ma stanno male a casa, hanno problemi di adattamento e comportamento, non riescono a regolare e/o gestire le proprie emozioni, perdono motivazione per le attività didattiche e rifiutano il contesto scolastico sentendosi incompresi e annoiati.
Non è il ritratto di bambini patologici ma di minori plusdotati, che stanno malissimo seppur promossi a pieni voti.

CHI SONO I BAMBINI 'GIFTED' - "I minori plusdotati sono delle Ferrari in un corpo da cinquecento- spiega la direttrice di Labtalento- hanno una grande testa e una sensibilità spiccata per le tematiche sociali, vivono i problemi del mondo in modo intenso, ma sono imprigionati in un corpo di un bambino che, come tale, necessita di giocare. E il non riconoscimento può creare un percorso disfunzionale. Rispetto ai loro compagni di età i soggetti plusdotati sono più avanti del 30% in molte aree già prima della scolarizzazione, tranne che per lo sviluppo motorio. Inoltre- fa sapere la psicologa- il 20% di questi minori brillanti però è affetto da 'perfezionismo cattivo' o disfunzionale, ovvero vive in una ricerca esasperata della perfezione che porta con sé insoddisfazione, frustrazione e stress".

Per ricevere informazioni e/o partecipare, dato il numero limitato di posti, è necessario scrivere a  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. , oppure chiamare lo 06/44291049 o inviare un fax allo 06/44290410. Verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Fonte:
(DIRE - Notiziario Sanità) Roma, 8 ott. -

 

 Dr.ssa Mina Coppola Mussa